San Pompilio M. Pirrotti sul sito Aleteia.it (1)

Le voci delle anime del Purgatorio durante il Rosario recitato da San Pompilio Pirrotti

 
don Marcello Stanzione | Mar 01, 2019

Un fatto straordinario accadeva nella chiesa dove celebrava il santo, alla presenza di numerosi fedeli

Un santo che fu straordinario nell’apostolato del Rosario per le anime purganti fu senza dubbio san Pompilio Pirrotti,sacerdote piissimo e grande apostolo, vissuto nel secolo XVIII. Certamente la pratica di pietà mariana da lui preferita fu il Rosario, ed egli stesso si preoccupava di costruire molte corone del Rosario anche per distribuirle agli altri, incitando a recitare il Rosario per suffragare le anime purganti. La sua specialità in questa pratica mariana consisteva nel fatto che egli recitava il Rosario non soltanto dovunque e con chiunque, ma anche con le stesse anime purganti. Parrebbe incredibile, eppure le testimonianze a riguardo non ammettono dubbio o incertezza.

Nella Chiesa del Purgatorio, a Montecalvo Irpino (Avellino), infatti, dove il Santo officiava, non raramente avveniva che recitando egli il Rosario si udivano con chiarezza le voci delle anime defunte che rispondevano la seconda parte dell’Ave Maria. Stupore e meraviglia colpivano tutti i presenti, ma anche una grande commozione spingeva ad un impegno generoso nella recita dei Rosari per suffragare quelle anime penanti in attesa del sollievo che arrecano a loro i nostri Rosari.

Domenico Pirrotti nacque nel 1710 a Montecalvo Irpino, da una famiglia benestante e antica, e ricevette una educazione adeguata.  Riguardo l’obiezione del padre alla sua decisione di diventare un religioso, Domenico scrisse: “Sono deciso a mantenere la mia decisione di servire Dio, e di non cambiare la mia idea di compiere il volere di Dio, abbandonando il mondo, se è ciò che Egli vuole e, a rassegnarmi alla perdita di parenti e amici”. Aveva già deciso di dedicarsi all’insegnamento, nel tentativo di rimediare alla mancanza di fondi per l’istruzione, specialmente per i poveri.

Lasciò casa sua per entrare nei Chierici Regolari delle Scuole Pie(conosciuti anche come piaristi o scolopi), fondati da S. Giuseppe Calasanzio (25 agosto), facendo professione solenne nel 1728 prendendo il nome di Pompilio Maria. Insegnò per alcuni anni in diverse scuole, facendosi conoscere per la santità e l’erudizione.

Ordinato sacerdote nel 1732, lavorò poi come missionario itinerante in varie zone dell’Italia, concentrandosi sulla predicazione e ascoltando confessioni; ricevette così il titolo di “apostolo dell’Abruzzo”, dato che svolse la sua attività principalmente in questa regione. Mentre si trovava a Napoli, le calunnie inventate da una parte del clero locale, invidioso del suo zelo e dell’ovvio successo, convinsero l’arcivescovo a revocare le sue facoltà di confessione, poiché, in base alle accuse principali, era troppo pronto ad assolvere i penitenti e troppo tenero nelle penitenze. I nemici lo denunciarono anche al re, accusandolo di ricercare la popolarità mondana, e affermando che perciò era politicamente pericoloso; quindi fu esiliato dalla città. Una protesta pubblica per l’ingiustizia di questa sentenza costrinse il re a richiamarlo.

Nel 1765 fu mandato presso la casa a Campi Salentina, vicino a Lecce, dove morì il 15 luglio dell’anno seguente; fu sepolto nella chiesa degli scolopi, dove i suoi resti sono ancora venerati, beatificato nel 1890 e canonizzato nel 1934.

Pompilio fece tutto il possibile per diffondere la devozione del Sacro Cuore per tutta l’Italia: fondò una confraternita di devoti a Montecalvo in suo onore e compose una novena di preghiera per dare impulso a questa devozione. Era anche molto devoto alla Madonna e, si afferma che abbia salvato una città dagli effetti di un terremoto con le sue preghiere alla “Mamma bella”, uno dei miracoli attribuiti alla sua intercessione mentre era in vita. Nelle sue attività missionarie poneva in rilievo la necessità della preghiera costante: “Più vi troverete nel buio, tanto più persistente nella santa preghiera, perché in questa Dio dona la sua luce per le nostre necessità, vi assicuro che il demonio non otterrà nulla, se non interrompete la preghiera, ma se rinunciate, tutto crollerà, ogni virtù andrà in rovina, proprio come le piante quando non sono annaffiate in modo giusto”

da: https://it.aleteia.org/2019/03/01/san-domenico-pirrotti-voci-anime-...

(1)

Aleteia è un sito di notizie e informazioni cattoliche online fondato nel 2011/2012 dalla Fondazione per l'Evangelizzazione attraverso i media. Ha sede in Francia e opera in sei lingue in tutto il mondo. Ha l'approvazione del Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali e del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione.

Il presidente della fondazione è Olivier Bonnassies, Bruno Riviere de Precourt. Membri e Paolo Padrini sono attivi nella gestione del sito spagnolo.

La parola aletheia (in greco antico: ἀλήθεια) significa verità o rivelazione in filosofia. Fu utilizzato nella filosofia dell'antica Grecia e rianimato nel XX secolo da Martin Heidegger 

.

Visualizzazioni: 203

Commento

Devi essere membro di TeleMontecalvo per aggiungere commenti!

Partecipa a TeleMontecalvo

Colonna sonora

Forum

automobilista strafottente montecalvese

Continua

Iniziata da giuseppe iorillo 23 Ago 2015.

a Montecalvo si parcheggia così

Continua

Iniziata da giuseppe iorillo 23 Ago 2015.

Previsioni meteo di oggi

Continua

Iniziata da teleMontecalvo 5 Ott 2013.

Diretta Tv dalla Camera dei Deputati

Continua

Iniziata da teleMontecalvo 5 Ott 2013.

Ami raccontare il tuo paese, gli avvenimenti di tutti i giorni, le storie e le esperienze della realtà che ti circonda? AGGIUNGI UN POST

Attività Recenti

Post del blog da teleMontecalvo

RISULTATI ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2019

 VotantiSezioneMaschiFemmineTotaliI260288548II352385737III282340622IV390340730TOTALE128413532637ELETTORI215122764427%59,6959,4559,57 Foglio 2: Sindaco vincenteObiettivo Comune1304Mirko IorilloSindacoUnione Popolare715Gianni Iorioel consigliereConsenso Civico454Giuseppe De Cillisel consiglireMontecalvo nel Cuore105Rosa Caccese Foglio 3: PreferenzeCOMUNE DI MONTECALVO IRPINOAMMINISTRATIVE 2019dati definitivi ufficialiSCHEDE SCRUTINATE2637SU2637100,00%Obiettivo Comune…Ulteriori informazioni
1 Giu
Post del blog da teleMontecalvo

PUBBLICATO IL PRIMO VOLUME DEL DIZIONARIO ILLUSTRATO DEL DIALETTO MONTECALVESE

Questo dizionario può ritenersi un piccolo ma prezioso “scrigno” nel quale è racchiuso tutto ciò che è stato possibile reperire del patrimonio dialettale montecalvese. Il dialetto è quello parlato comunemente a Montecalvo, cioè la lingua che i Montecalvesi hanno usato fin da piccoli, durante i giochi, nelle relazioni quotidiane, nelle chiacchierate tra amici. Per anni…Ulteriori informazioni
13 Mag

© 2019   Creato da teleMontecalvo.   Tecnologia

Segnala un problema  |  Politica sulla privacy  |  Termini del servizio